Instagram collabora con ragazze attiviste per affrontare il problema delle molestie online

Instagram collabora con ragazze attiviste per affrontare il problema delle molestie online

Instagram, in collaborazione con Plan International, ha organizzato un dialogo globale con un gruppo di attiviste che difendono il diritto delle ragazze a sentirsi sicure quando usano le reti sociali e mettono in evidenza l’importanza di affrontare una volta per tutte il problema delle molestie online.

In quest’iniziativa, annunciata lo scorso 11 ottobre in occasione della Giornata Internazionale delle Bambine, ha partecipato un gruppo composto da 10 attiviste delle Global Youth Networks di Plan International e da cinque rappresentanti di organizzazioni della società civile, con ragazze provenienti da Giappone, Brasile, India, Regno Unito, Stati Uniti, Spagna, Germania, Benin, Kenya e Filippine.

Il dialogo ha offerto ai team responsabili delle politiche e dei prodotti di Instagram – così come di altre reti sociali come è il caso di Facebook e WhatsApp – l’opportunità di ascoltare le esperienze che le ragazze hanno vissuto sui social media, aprendo un dibattito sul modo in cui  le società dei social media possono investire nella protezione delle ragazze da qualsiasi forma di violenza online.

Questo dialogo virtuale è stato organizzato dopo la pubblicazione di uno studio globale sulla violenza online realizzato da Plan International che ha rivelato che oltre la metà delle intervistate (58%) è stata molestata o maltrattata sui social media.

In base ai dati raccolti in 22 paesi, le ragazze credono che i principali responsabili della protezione degli utenti contro gli abusi siano le società dei social media, prima ancora dei governi, della polizia o delle organizzazioni della società civile.

La ricerca è stata condotta nell’ambito di Girls Get Equal, la campagna globale di Plan International che promuove la parità dei diritti, combatte gli stereotipi e ha come obiettivo costruire con e per le ragazze un mondo libero da discriminazioni, molestie e violenza. 

Anne-Birgitte Albrectsen, CEO di Plan International, ha dichiarato: “Non dovrebbe esserci posto per le molestie e gli abusi in nessun ambito della nostra vita, eppure la maggioranza delle ragazze ha detto che ogni giorno sui social media ricevono messaggi espliciti, insulti razzisti, apprezzamenti negativi ed umiliazioni per il loro corpo così come minacce violente.

“Nel caso in cui si verifichino molestie, è fondamentale che esistano sistemi solidi ed efficaci per esporre denuncia. Questi dialoghi fra le giovani attiviste e le società dei social media sono utili per far luce sul problema, dar voce alle vittime e condividere idee su come risolverlo.  

“Partecipando in quest’attività, Instagram ha dimostrato un grande interesse nell’ascoltare l’appello promosso dalle ragazze ma anche nell’intraprendere azioni necessarie per rendere la sua piattaforma più sicura. Questo è un passo importante per rendere i social media uno spazio in cui le ragazze siano libere di esprimersi senza il timore di essere molestate”.

Cindy Southworth, Responsabile della sicurezza delle donne di Facebook, ha dichiarato: “L’abuso delle giovani donne su Internet è un problema serio, che affrontiamo in vari modi: attraverso la tecnologia che identifica e rimuove i contenuti potenzialmente offensivi, l’applicazione di politiche rigorose e l’inclusione del parere degli esperti e delle vittime.

“Sappiamo che questa è una grande sfida. Apprezziamo enormemente l’opportunità di lavorare con Plan International e, poter ascoltare le opinioni delle ragazze direttamente colpite dal problema, è un privilegio che ci consente di migliorare e di garantire maggiori livelli di sicurezza sulla nostra piattaforma”.

Nell’ambito della campagna Girls Get Equal, Plan International ha avanzato inoltre la richiesta ai governi di tutto il mondo di adottare leggi specifiche che affrontino la violenza online e che garantiscano alle ragazze che ne sono vittime migliori meccanismi d’accesso alla giustizia.

Per ulteriori informazioni:

Francesca Mondello, Consulente di Comunicazione, E-mail: comunicazione@plan-international.org,  Telefono:  +39 039 6848701

Interessante? Condividi: