Giornata internazionale delle bambine

Giornata internazionale delle bambine

Nel dicembre 2011 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato l’11 ottobre come la Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze. 

Sebbene esistesse già la Giornata Internazionale della Donna, questa ricorrenza non faceva riferimento alla singolare posizione delle bambine e delle ragazze che, in molti paesi, vengono discriminate per la loro età ed il loro genere. 

Il principale obiettivo della Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze consiste nel sensibilizzare l’opinione pubblica sui loro diritti, sugli abusi ed ostacoli che molte di loro sono ancora costrette ad affrontare cosí come sull’importanza di una adeguata rappresentanza della figura delle bambine e delle ragazze nello sviluppo mondiale. 

Plan International ha guidato l’iniziativa a sostegno della creazione di questa giornata internazionale nella convinzione che potesse essere un trampolino di lancio per attivare una mobilitazione massiva nella difesa dei diritti delle bambine e delle ragazze ma anche l’opportunità di agglutinare volontà e risorse politiche a favore dell’uguaglianza di genere.

Bambine e ragazze al potere

Ogni anno, migliaia di bambine e ragazze di tutto il mondo, dal Paraguay al Bangladesh, occupano per un giorno posizioni di potere nei media, nelle imprese e nelle istituzioni politiche porre fine ai pregiudizi e alle discriminazioni di cui sono vittime e rivendicare la libertà e il diritto ad essere rappresentate in ogni ambito della società.Queste azioni di sensibilizzazione, chiamate “Girls Takeover”, consentono alle ragazze di essere ascoltate e viste in posizioni in cui non sono normalmente rappresentate. In questo modo, si rende visibile il diritto delle ragazze a sviluppare il loro pieno potenziale e ad assumere ruoli di leadership

Anni precedenti