MENUMENU
Accesso all’istruzione

Accesso all’istruzione

Perché le bambine non hanno accesso all’istruzione ?

Tutti i bambini e bambine hanno diritto a un’educazione sicura e di qualità tuttavia molti di loro sono esclusi a causa di fattori come la povertà, il genere, la discapacità, la distanza geografica, le barriere linguistiche o culturali. Le bambine sono le più colpite dal problema per via della discriminazione di genere alla quale sono soggette. A livello globale, si calcola che le bambine hanno quasi il doppio delle probabilità di essere completamente escluse dall’istruzione primaria o di abbandonare la scuola rispetto ai loro coetanei. Ciò ha conseguenze di vasta portata sul loro futuro e su quello delle loro famiglie, comunità e paesi.

Nel mondo…

• Nel 2017, 262 milioni di bambini non hanno frequentato la scuola.
• Nel 2015, più di 617 milioni di bambini e adolescenti non hanno raggiunto il livello minimo di competenze matematiche e di lettura
130 milioni di ragazze non frequentano la scuola e 63 milioni non hanno mai avuto accesso ad alcun tipo di istruzione.
Oltre 100 milioni di ragazze e giovani donne nei paesi in via di sviluppo non sanno leggere né scrivere.
• Ogni anno in più di istruzione della madre riduce la possibilità di mortalità infantile dei suoi figli tra il 5% e il 10%.
• Un anno aggiuntivo di istruzione secondaria rappresenta un aumento del reddito delle ragazze nella loro età adulta di un 10 % – 20%.

Perché succede?

Gli stereotipi e le discriminazioni di genere condizionano profondamente lo sviluppo delle bambine e delle ragazze e limitano le loro opportunità di vita. 

Il matrimonio infantile, la violenza fisica e sessuale nell’ambiente scolastico e nella famiglia così come la riluttanza dei genitori a investire a lungo termine nell’istruzione delle loro figlie sono i principali ostacoli per accedere agli studi ed acquisire le conoscenze che facilitano l’integrazione delle ragazze nel mercato formale del lavoro. 

Dove succede?

Sebbene il problema sia ampiamente diffuso in tutto il mondo e nessun paese abbia raggiunto la parità di genere nell’istruzione, le cifre dimostrano che i tassi più alti di ragazze che non frequentano la scuola si registrano in Africa Sub-Sahariana e nel Sud-Est Asiatico (rispettivamente 60% e 49%) a differenza dell’Europa e del Nord America dove questa cifra raggiunge appena il 6%.

Quali sono le conseguenze?

La scuola è lo spazio in cui le ragazze acquisiscono le competenze che le aiuteranno a gestire le proprie case, carriere, comunità e paesi. Come effetto della disuguaglianza, le bambine e la ragazze obbligate ad abbandonare prematuramente gli studi sono molto più esposte al rischio di contrarre matrimonio prima dei 18 anni di età, di essere madri adolescenti e di condurre una vita all’insegna della vulnerabilità e dell’instabilità economica. 

Cosa fa Plan International per garantire l’accesso all’istruzione?

L’istruzione è la base per lo sviluppo delle comunità, uno strumento indispensabile e la strategia più efficace per porre fine alla povertà. 

L’obiettivo di Plan International è garantire l’accesso ad un’istruzione sicura e di qualità per le bambine e ragazze di tutto il mondo, in ogni contesto, comprese le emergenze, i conflitti e i disastri naturali. Crediamo che l’istruzione sia la strategia più efficace per garantirgli un futuro migliore. 

La strategia del programma educativo di Plan International si basa su:

  • La creazione di ambienti di apprendimento adeguati e sicuri per i bambini, che consentono loro di sviluppare appieno le proprie capacità.
  • La diffusione di materiale didattico che prenda in considerazione la diversità culturale.
  • La promozione della partecipazione delle comunità, dei governi, dei leader religiosi e delle famiglie nel funzionamento delle scuole.
  • La formazione di insegnanti ed educatori.

L’educazione trasforma vite. Aiutaci a garantire il diritto all’istruzione di migliaia di bambine in tutto il mondo.