In India migliaia di bambine e bambini a rischio per l’emergenza COVID-19

In India migliaia di bambine e bambini a rischio per l’emergenza COVID-19

La pandemia è particolarmente dura per le bambine e i bambini, tra i più vulnerabili agli impatti sociali ed economici di cinque mesi di lockdown.

In India la seconda ondata di pandemia ha scatenato una crisi sanitaria senza precedenti che spinge la popolazione oltre ogni limite e colpisce in maniera particolarmente dura le aree urbane del Paese.

Plan International avverte che, dopo cinque mesi di lockdown, molte famiglie hanno esaurito i loro risparmi, perso il lavoro ed ogni mezzo di sostentamento. Il collasso economico, unito alla scarsità di cibo, mette in pericolo milioni di bambini, e soprattutto le bambine, ragazze e adolescenti, più esposte non solo a soffrire la fame, ma anche all’abbandono scolastico e alla mancanza di protezione, tutte circostanze contribuiscono a un aumento dei tassi di violenza, abuso, matrimoni precoci e gravidanze adolescenziali.

“In India, come in molti altri paesi del mondo, la seconda ondata di pandemia è persino peggiore della prima. L’India è un punto di passaggio molto importante nella regione, quindi è essenziale agire immediatamente per mitigare le conseguenze di questa emergenza e impedire che la crisi sanitaria si estenda oltre le frontiere ed arrivi ai paesi vicini. Se non acceleriamo le campagne vaccinali nei paesi a basso reddito, milioni di persone saranno obbligate ad affrontare situazioni ancora più estreme dell’attuale”, spiega Elspeth Chapman, Responsabile dei Programmi Internazionali di Plan International.

Plan International, organizzazione internazionale che opera in difesa dei diritti dei bambini e dell’uguaglianza delle bambine, ha lanciato la campagna #HELPINDIAHEAL con l’obiettivo di raccogliere 10 milioni di euro per sostenere urgentemente circa 200.000 famiglie colpite nei prossimi 3 mesi e prevenire il dilagare della crisi all’intero continente.

L’organizzazione distribuirà respiratori di ossigeno a 500 centri sanitari; ceste di cibo alle famiglie più bisognose; dispositivi di protezione individuale (DPI), mascherine, guanti e altri materiali di protezione a 100.000 lavoratori in prima linea. Inoltre, installerà 20 centri di assistenza temporanea per la cura dei pazienti con COVID-19 e per facilitare l’accesso all’assistenza sanitaria, ai trattamenti e alla nutrizione di 10.000 pazienti provenienti dalle comunità più povere.

I centri temporanei si occuperanno dei pazienti con sintomi lievi e offriranno inoltre assistenza nutrizionale. Ogni centro avrà tre medici di guardia, 24 ore al giorno, e quattro infermieri.

In parallelo, Plan International condurrà una campagna di sensibilizzazione massiccia per raggiungere circa un milione di famiglie nelle 1.800 comunità in cui l’organizzazione è presente. L’obiettivo è promuovere buone pratiche di prevenzione e igiene in modo che la popolazione più vulnerabile sappia proteggersi dal virus, abbia accesso a informazioni affidabili e possa risolvere eventuali dubbi sul vaccino.

Queste attività di sensibilizzazione saranno svolte attraverso i social network, i mass media, opuscoli, poster ed SMS, e sono rivolte in particolare alle ragazze adolescenti e alle giovani donne perché sono proprio loro che stanno subendo le peggiori conseguenze della pandemia.

La risposta di Plan International in India

Plan International, presente in India dal 1979, ha lavorato sin dall’inizio della pandemia per garantire i diritti e i bisogni primari dei bambini, e in particolare delle bambine, ragazze e adolescenti più bisognose.

Da marzo del 2020, l’organizzazione ha distribuito kit per l’igiene a 828.600 persone, materiali didattici a 52.100 studentesse,  somme di denaro a 48.000 famiglie e borse di studio a 20.000 studenti affinché potessero proseguire con gli studi.

****************

PER SOSTENERE LA POPOLAZIONE COLPITA E COLLABORARE CON LA RACCOLTA FONDI #HelpIndiaHeal:

Banco BPM >>> IBAN: IT 37 J 05034 34073 000000002011

UniCredit Banca >>> IBAN: IT 57 X 02008 01600 000102081201

Versamento in C/C postale Nr >>> 1008258459 intestato a Plan Italia Onlus

****************

Per ulteriori informazioni:

Francesca Mondello, Consulente di Comunicazione, E-mail: comunicazione@plan-international.org,  Telefono:  +39 039 6848701

Interessante? Condividi: