Le bambine vogliono tornare a scuola: riscrivi il loro futuro

Le bambine vogliono tornare a scuola: riscrivi il loro futuro

Per milioni di bambine e ragazze, in molti paesi, studiare era già una grande sfida prima della pandemia del COVID-19. In tempi di crisi, quando le famiglie hanno un reddito insufficiente per soddisfare i bisogni primari, considerano che, per le figlie femmine, continuare gli studi non è una priorità.

La pandemia spinge le bambine e le ragazze più vulnerabili verso un futuro ancora più difficile ed incerto. Prima della crisi, nel mondo, 130 milioni di bambine e ragazze non andavano a scuola. Ora la situazione è ancora peggiore: si stima che, a causa della pandemia, oltre 20 milioni di bambine e ragazze saranno costrette ad abbandonare per sempre gli studi e, quindi, richiano di perdere opportunità di sviluppo future.

“Per guadagnare un pò di soldi e prendersi cura di me e dei miei fratelli, mia madre vende cibo ma, da quando è scoppiata la pandemia, è costretta a rimanere a casa senza lavorare”, dice Isabella, una ragazza ghanese di 14 anni.

Come milioni di ragazze in tutto il mondo, dopo la riapertura delle scuole Isabella non è tornata a studiare perché la sua famiglia non poteva permetterselo ma, grazie a uno dei nostri progetti, ha ricevuto degli aiuti per continuare la sua istruzione.

A Plan International crediamo che, dando alle bambine e alle ragazze gli strumenti necessari per riscrivere il loro futuro, potranno cambiare il mondo.

Le scuole sono molto più che spazi per apprendere: sono luoghi sicuri in cui sono protette da pericoli come la violenza di genere, gli abusi, lo sfruttamento sessuale, le gravidanze adolescenziali, la tratta e il reclutamento in gruppi armati.

In altre parole, quando una bambina o una ragazza abbandona la scuola, non solo perde l’opportunità di studiare ma è anche maggiormente esposta a tutti questi pericoli. Ecco perché, adesso che sta per iniziare un altro anno scolastico segnato dalla pandemia, vogliamo dare loro gli strumenti necessari per prendere il controllo della loro vita e avere così migliori opportunità. L’istruzione è la strategia migliore per cambiare il mondo.

Interessante? Condividi: