MENUMENU
Le ragazze segnano una vittoria nella lotta contro le molestie di strada

Le ragazze segnano una vittoria nella lotta contro le molestie di strada

Nell’ambito di una collaborazione tra Plan International e l’iniziativa Chalk Back contro le molestie di strada, ragazze e giovani donne di tutto il mondo, da Nairobi a Delhi, documenteranno le molestie a cui sono state sottoposte negli spazi pubblici scrivendo con gessetti colorati su strade e marciapiedi delle loro città. 

Quest’attività si realizzerà in quattro città – Nairobi, Kampala, Il Cairo e Delhi – per celebrare i “16 giorni di attivismo contro la violenza di genere”, una campagna annuale che si prefigge eliminare la violenza contro donne e ragazze in tutto il mondo. Contemporaneamente, l’obiettivo dell’iniziativa Chalk Back è quello di sensibilizzare e generare un dialogo sull’importanza di porre fine alle molestie di strada.

Anne-Birgitte Albrectsen, Amministratore Delegato di Plan International, ha dichiarato: “Lo studio che abbiamo pubblicato qualche mese fa (Insicure per strada) dimostra che le ragazze affrontano quotidianamente molestie sessuali e che, anche quando le vittime trovano il coraggio di denunciare, le autorità non riescono a rispondere in maniera adeguata. Le molestie e le minacce di violenza limitano l’accesso delle ragazze all’istruzione, al lavoro, all’uso dei trasporti pubblici ed incidono negativamente sulle loro vite. 


“Questi 16 giorni di attivismo sono un’opportunità per sfidare lo status quo. La manifestazione delle opinioni delle ragazze, il loro sfogo, sono un modo innovativo e pacifico per affrontare le molestie ed attirare la necessaria attenzione su questo problema globale.”

L’uso della geolocalizzazione come strumento che consente alle ragazze di cinque grandi città di registrare in modo anonimo episodi di molestie per strada, è servito a rivelare che meno di 1 episodio di violenza su 10 a Lima, Kampala Delhi, Madrid e Sydney è stato denunciato alla polizia e che, nei pochi casi in cui questo è accaduto, si è proceduto alla penalizzazione di meno di un terzo dei casi.

Il concetto di Chalk Back nasce dall’idea della studentessa universitaria 22enne newyorkese Sophie Sandberg, che nel 2016 ha iniziato a pubblicare su Instagram esempi reali di molestie per strada nella sua città (@CatcallsofNYC). Da allora, l’idea è evoluta fino al punto di creare un movimento giovanile contro le molestie e la violenza di genere in 150 luoghi al mondo. Gli attivisti locali si incaricano di organizzare eventi che hanno come obiettivo sensibilizzare e promuovere la partecipazione delle comunità attorno al problema delle molestie per strada e gli atti di violenza contro le ragazze.

Sandberg, fondatore di Catcalls New York e di Chalk Back, ha dichiarato: “Chalk Back incoraggia i giovani attivisti a riunirsi e a protestare. Le ragazze, giovani donne e giovani LGBTIQ +, abbiamo sopportato molestie sessuali per troppo tempo. Collaborare con Plan International ci consentirà di raggiungere nuovi giovani attivisti in tutto il mondo, amplificando enormemente l’impatto delle nostre azioni di sensibilizzazione”.

Un sondaggio realizzato da Plan International ad esperti in 22 città ha dimostrato che le molestie sessuali costituiscono la principale minaccia alla sicurezza delle ragazze e giovani donne di tutto il mondo. Inoltre, il 60% degli esperti intervistati ha affermato che gli incidenti verificatisi nella loro città non sono mai stati segnalati alle autorità.


Pauller, 18 anni, un giovane attivista che guiderà l’attività Chalk Back a Nairobi, ha dichiarato: “Questa campagna per me è la differenza tra parlare e agire. Non possiamo più accettare i mali sociali che affliggono e prosperano nella nostra società. Questo è un modo per combatterli.”


L’azione di Chalk Back si svolge nell’ambito della campagna globale di Plan International Girls Get Equal, che mira a garantire ad ogni ragazza e giovane donna il potere di plasmare il mondo che la circonda così come quello di prendere decisioni sulla propria vita. Girls Get Equal si prefigge inoltre come obiettivo quello di assicurarsi che ogni ragazza sia in grado di vivere liberamente e senza minacce alla propria sicurezza.

Nota per gli editori

  • I 16 giorni di attivismo contro la violenza di genere si svolgono dal 25 novembre al 10 dicembre 2019, con l’azione di Kampala che si svolgerà il 25 novembre e l’attività di Nuova Delhi il 9 dicembre.
  • L’iniziativa Chalk Back si realizza nell’ambito del programma di Plan International Safer Cities for Girls, che mira a costruire città sicure per le ragazze adolescenti e le giovani donne. Il programma è attivo nelle seguenti città: Nairobi (Kenya), Kampala (Uganda), Il Cairo e Alessandria (Egitto), Delhi (India), Hanoi (Vietnam), Manila (Filippine), Asunción (Paraguay) e Honiara (Isole Salomone). 

Per leggere la sintesi dello studio “Insicure per strada” fai clic qui

Interessante? Condividi: