Le radio a carica solare aiutano migliaia di ragazze in Sierra Leone a proseguire con i loro studi durante la pandemia

Le radio a carica solare aiutano migliaia di ragazze in Sierra Leone a proseguire con i loro studi durante la pandemia

Plan International, organizzazione umanitaria per i diritti dei bambini, ha comprato e distribuito 25.000 radio a carica solare grazie alle quali migliaia di bambine e ragazze nelle zone rurali della Sierra Leone potranno proseguire i loro studi nonostante la chiusura delle scuole a causa del COVID-19.

Le radio contribuiranno a facilitare l’accesso – in particolar modo delle bambine – ai programmi d’istruzione radiofonici nazionali, istituiti nel 2014, quando il paese venne colpito dall’epidemia di Ebola.

Evariste Sindayigaya, Direttore di Plan International in Sierra Leone ha dichiarato: “La nostra organizzazione è impegnata a ridurre gli ostacoli all’istruzione che le bambine e ragazze delle comunità rurali e vulnerabili devono affrontare”.

“In base ai dati raccolti durante l’epidemia di Ebola sappiamo che quando le scuole chiudono, le bambine e le ragazze corrono un rischio maggiore di abbandonare gli studi, poiché troppo spesso vengono costrette ad assumere molte responsabilità in casa. Le radio fanno sí che le bambine non vengano escluse e che possano accedere ai programmi educativi cosa che aumenta le loro possibilità di tornare a scuola non appena la crisi sanitaria del coronavirus sarà sotto controllo”.

Amanda Roberts, Responsabile Globale di Logistica di Plan International, ha dichiarato: “L’acquisto delle radio ad energia solare è stato fondamentale per raggiungere le comunità più isolate. Tanto l’acquisto delle radio come la loro spedizione è stata un’operazione complessa realizzata in collaborazione con Bioport, un’impresa di logistica francese, insieme alla quale siamo riusciti a spedire le 625 scatole per via aerea”.

Inoltre, la distribuzione delle radio in maniera capillare, ad ogni singola famiglia, fa sí che le bambine e le ragazze possano rispettare il protocollo della distanza sociale riducendo il rischio di contrarre il coronavirus.

“Prima non avevamo una radio a casa e dovevo sempre andare dai miei cugini per seguire il programma educativo. Quando abbiamo saputo che Plan International stava comprando le radio io e la mia famiglia siamo stati molto contenti. È quasi come se l’insegnante fosse qui con noi” ha dichiarato Jeneba, di 15 anni.

Mariama, un’altra studentessa, ha aggiunto: “Sono felice di avere una radio perché così non mi perderò nemmeno una classe e non rimarrò indietro con gli studi”.

Nel 2014, durante l’epidemia di Ebola, alcuni genitori hanno dovuto affrontare con grande difficoltà la spesa extra dell’acquisto delle batterie. Basandosi su quest’esperienza previa, Plan International ha deciso che la cosa migliore da fare era comprare le radio a carica solare, con cavo USB e luce LED.

L’organizzazione ha anche incoraggiato le ragazze a utilizzare le radio per accedere a informazioni igienico-sanitarie o a programmi di assistenza psicosociale creati per gestire in maniera efficiente l’ansia e la depressione causati della pandemia.

Rachael Lumley, Responsabile Globale dei Programmi d’Emergenza di Plan International, ha affermato: “I programmi educativi radiofonici rappresentano un’opportunità enorme per includere messaggi sulla salute, la protezione dalla violenza, il genere e l’importanza del benessere psicosociale.

Durante la pandemia del COVID-19 Plan International si è preoccupata di garantire in Sierra Leone opportunità di apprendimento e contenuti educativi adeguati al contesto, inclusivi e sensibili al genere, distribuendo messaggi salvavita ed assicurandosi che le famiglie più bisognose avessero accesso agli apparati elettrici pertinenti come è il caso delle radio a carica solare.

L’organizzazione le ha distribuite a bambine e ragazze delle scuole elementari e superiori nella zona occidentale del paese nei distretti di Port Loko, Moyamba, Kambia e Koinadugu.

Per ulteriori informazioni:

Francesca Mondello, Consulente di Comunicazione, E-mail: comunicazione@plan-international.org,  Telefono:  +39 039 6848701

Interessante? Condividi: