MENUMENU
Il Ghana in cifre

Il Ghana in cifre

Il Ghana si trova nell’Africa occidentale, nel Golfo di Guinea. Il paesaggio è prevalentemente pianeggiante e le cime più alte raggiungono appena i 900 metri. Il Sud del Paese è caratterizzato da rigogliose foreste pluviali, mentre nel Nord predomina l’asciutta savana. Il Lago Volta del Ghana è il più grande bacino idrico artificiale al mondo. Le poche precipitazioni piovose portano con sé aridità e siccità.

Abitanti25,9 Mln. (Italia: 60,7 Mln.) 
L’aspettativa di vita61 Anni (I: 80 Anni)
La mortalità infantile72 su 1.000 (I: 5 su 1.000)
PNL** pro capite1.550 USD (I: 35.540 USD)
Tasso di alfabetizzazioneDonne 83 %, Uomini 88 %
Superficie238.537 kmq, (I: 301.338 kmq)
CapitaleAccra
Le lingue nazionaliInglese (lingua ufficiale), lingue Akan (per es. Twi e Fanti)
ReligioneCristianesimo (30 %), Islamismo (30 %), religioni locali
* su 1.000 nati vivi
** Prodotto Nazionale Lordo
*** nei giovani (15 – 24 anni)
Fonti: UNICEF “State of the World’s Children 2014”, UNDP “Rapporto sullo sviluppo umano 2014”, Ministero degli Affari Esteri 

Storia

Furono le miniere d’oro ad attrarre, nel XV secolo, i primi europei in Ghana. Nel XVII secolo salì al potere il leggendario Ashanti con il suo regno, il quale – a partire dal XIX secolo – intraprese numerose guerre contro gli inglesi fino a che il Ghana, allora conosciuto come Costa d’Oro, divenne una colonia britannica nel 1874. Sotto Kwame Nkruhmah il Paese raggiunse, nel 1957, l’indipendenza. Negli anni successivi si alternarono regimi civili e militari. Nel 1981 Jerry John Rawlings organizzò un colpo di stato, si insediò al potere e lì vi rimase fino al 2001. Sulla scia di un’ondata di democratizzazione, gli anni ’90 videro, infine, la nascita di partiti politici. 

La situazione attuale

Da circa vent’anni, in Ghana vige una democrazia ben funzionante. Dal luglio 2012 John Dramani Mahama è il Presidente. Il Paese viene considerato un modello per l’intero continente africano, in particolar modo perché registra una crescita economica dinamica. Eppure non tutta la popolazione riesce a beneficiarne. Oltre un quinto dei ghanesi vive in zone rurali e in condizioni di povertà estrema. Più della metà della popolazione del Ghana è minorenne.