Rimu (10 anni) mostra con orgoglio il suo certificato di nascita.
Rimu (10 anni) mostra con orgoglio il suo certificato di nascita.

Registrazione dei bambini alla nascita

Ogni anno nel mondo 4 bambini ogni 10 nati sono senza il certificato di nascita. Nel 2012 si è raggiunto il totale di 58 milioni di persone. Più colpiti sono i bambini appartenenti a minoranze etniche e religiose e a gruppi sociali svantaggiati. Un certificato di nascita conferma ufficialmente l'esistenza di un figlio, indica l'età ed è un documento importante per l'attuazione e la tutela dei suoi diritti.

Secondo l'art 7 della Convenzione dei diritti dei minori ogni bambino ha il diritto di essere registrato immediatamente dopo la nascita in un'anagrafe. Solo chi ha un certificato di nascita, per esempio, può richiedere il passaporto, aprire un conto in banca, fare un esame, scegliere di sposarsi o ereditare. Dati sulla popolazione sono importanti anche per i governi e le organizzazioni per creare analisi e proiezioni ed essere in grado di pianificare le infrastrutture pubbliche e la fornitura dei servizi ai cittadini.

In particolare le bambine che non possono dimostrare la loro identità e la loro età sono esposte a rischi come il matrimonio precoce, il rapimento e la tratta. I giovani che entrano in conflitto con la legge, senza un certificato di nascita sono puniti in tribunale come se fossero adulti. La registrazione delle nascite tutela i minori nei conflitti armati: i governi possono essere sanzionati se arruolano i bambini negli eserciti se si dimostra che hanno meno di 18 anni.

Perché così tanti bambini senza certificato di nascita?

Più di 100 paesi in via di sviluppo non hanno sistemi funzionanti di registrazione delle nascite. Quando gli obblighi dello Stato sono assolti, i genitori spesso non registrano i figli per altri motivi. Ad esempio, l'ufficio dell'anagrafe è spesso molto lontano dalla comunità in cui vivono. Le spese di viaggio e il tempo necessario sono difficili da gestire per molte famiglie. A volte i genitori semplicemente non hanno i documenti necessari perchè loro stessi non hanno né un certificato di nascita né di identità. Spesso gli uffici sono poco attrezzati e hanno orari di apertura irregolari. Inoltre etnie, religioni e barriere linguistiche determinano se un bambino riceve un certificato di nascita o meno.

L'impegno di Plan International?

Gli obiettivi di Plan International sono:

  •     che ogni bambino sia iscritto in un registro delle nascite e abbia un certificato di nascita
  •     che si sottolinei l'importanza della registrazione delle nascite nel mondo
  •     mostrare gli svantaggi che derivano se i bambini non vengono registrati
  •     trovare nuovi metodi e modi per promuovere la registrazione delle nascite

Plan International sostiene che si devono investire risorse nella costruzione e nella espansione di efficace, completa e sistemi efficaci e completi per la registrazione civile. Chiediamo ai governi nazionali, la registrazione gratuita con processi semplici, in modo che tutti i bambini, dopo la nascita, nel più breve tempo possibile, siano registrati.

Il lavoro di Plan International

Plan International promuove attività per la registrazione delle nascite in 36 paesi in via di sviluppo. Oltre 40 milioni di persone, soprattutto bambini, sono ora stati re- iscritti in un registro delle nascite. In dieci Paesi partner abbiamo migliorato le leggi e le infrastrutture in modo che più di 153 milioni di ragazze e ragazzi possano essere registrati gratuitamente. Questo è stato possibile grazie alla creazione di uffici mobili di registrazione, che permettono di raggiungere le persone in aree remote. L'utilizzo di tecnologie moderne, come la trasmissione di dati tramite telefono cellulare, facilita la registrazione delle nascite.

Interessante? Condividi: