Prince Gwetu è uno studente di medicina e lavora in un ospedale di Silobela.
Prince Gwetu è uno studente di medicina e lavora in un ospedale di Silobela. © Plan International

Diventare medico grazie al suo sostenitore

I dipendenti e i volontari di Plan International Zimbabwe ha raggiunto molti traguardi: con il loro aiuto molti bambini adottati a distanza hanno potuto terminare gli studi e imparare un mestiere. Uno di loro è Prince, studente di medicina a Silobela.

Plan International è presente nello Zimbabwe dal 1986, prendendosi cura di oltre 44.000 bambini adottati a distanza. il suo staff ripercorre con orgoglio tutti i traguardi raggiunti in 25 anni di attività nei sette progetti portati a termine. Molti dei bambini sostenuti a distanza sono ora adulti, hanno terminato gli studi e hanno imparato un mestiere, nonostante le condizioni di estrema povertà in cui hanno vissuto. Uno di loro è Prince Gwetu, studente di medicina di 22 anni, che attualmente lavora presso l'ospedale di Silobela. La sua famiglia e la sua comunità sono molto orgogliosi di lui.

Un bambino sostenuto è un modello da seguire

Prince apprezza moltissimo il sostegno che ricevette da bambino. “Da piccolo fui inserito nel programma di adozione di Plan International Zimbabwe. Questo mi ha permesso di concentrarmi sullo studio e di preoccuparmi meno di altre cose”.

Non appena Prince iniziò a pensare cosa avrebbe potuto fare da grande, decise che con il suo lavoro avrebbe voluto aiutare gli altri! Il suo sostenitore, Bernhard A. che vive n Germania, lo ha ispirato molto: “Il signor Bernhard e io ci siamo scritti molte lettere. Come fisico ha progettato molti sistemi energetici ecologici aiutando così le persone e la natura”. Prince si è lasciato piacevolmente influenzare dal "desiderio di sapere" del suo sostenitore e ha così deciso di studiare medicina. Adesso frequenta il quarto anno di medicina presso l'università dello Zimbabwe e lavora contemporaneamente nell'ospedale di Silobela.

Fonte di ispirazione

Le lettere del sostenitore a distanza hanno rafforzato la visione di Prince e lo hanno motivato a lavorare più duramente. “Per questo voglio ringraziare il signor Bernhard che mi ha ispirato”, racconta Prince. Il giovane fu inserito nel programma di adozioni a distanza di Plan Intenational Zimbabwe nel 1992. E' l'ultimo di quattro figli ed è stato allevato dalla madre, perché il padre morì poco dopo la sua nascita.

Bernhard A., fisico nell'ambito della tecnica solare insignito del premo Walter Schottky è felice di aver potuto contribuire alla carriera di Prince: “Prince aveva quattro anni quando l'ho adottato a distanza, per 14 anni ho potuto accompagnarlo nella sua carriera scolastica e constatare come fosse motivato a studiare e raggiungere i suo obiettivi scolastici.” Quando Prince ha compiuto 18 anni, il programma di adozione a distanza si è concluso e  Bernhard ha iniziato a sostenere una bambina etiope.

Motivare i più giovani

“Oggi la mia famiglia e le persone della mia comunità sono orgogliose di me perché sono il primo della mia regione ad frequentare l'università”, racconta Prince, che trascorre le vacanze lavorando volontariamente presso l'ospedale di Silobela. Inoltre aiuta gli studenti più giovani nello studio e li motiva a raggiungere i loro obiettivi. “Nonostante le mie umili origini mi è stato possibile raggiungere quanto mi ero prefissato. Ringrazio Plan International per il supporto e il mio sostenitore che mi ispirato a diventare quello che sono oggi” aggiunge Prince con orgoglio.

Prince ha deciso che dopo la laurea rimarrà a lavorare nell'ospedale di Silobela che si trova in una zona isolata del Paese. “Spero di motivare i giovani a impegnarsi nello studio. Ci sono tanti ragazzi e ragazze che hanno il potenziale per abbattere le barriere. Per farlo hanno però bisogno di esempi da seguire tra i loro connazionali”.

Interessante? Condividi: