IntesaSanPaolo ha finanziato un progetto di Plan International Italia per i sopravvissuti all'Ebola in Liberia.
IntesaSanPaolo ha finanziato un progetto di Plan International Italia per i sopravvissuti all'Ebola in Liberia. © Plan International

Fondo di Beneficienza Banca IntesaSanpaolo: progetto Ebola

Nel 2015 Banca IntesaSanPaolo con il suo Fondo di Beneficienza ci ha finanziato per dare supporto ai bambini e alle bambine affetti dall'Ebola in Liberia, permettendo il loro reinserimento nella società. Il contributo sostiene anche le famiglie dei bambini colpiti dalla recente epidemia.

Plan International Italia ha avviato a ottobre del 2015, in collaborazione con Plan International Liberia, l’implementazione di un progetto di supporto al programma nazionale di risposta all’epidemia di Ebola nella contea di Lofa, in Liberia. Il progetto è realizzato grazie al contributo del Fondo di Beneficienza di Banca Intesa Sanpaolo.

Il progetto, denominato “Il sistema comunitario di protezione dell’infanzia: potenziare i servizi di supporto sociale e psicologico per le bambine ed i bambini affetti da Ebola a Barkedu, Liberia” è un addendum ad un programma di Plan International di portata più ampia, sia dal punto di vista territoriale che delle comunità beneficiarie. Il contributo richiesto permetterà di estendere le attività di progetto al distretto di Quardu-Gbondi.

Barkedu è la comunità più estesa del distretto di Quardu-Gbondi, all’interno della contea di Lofa, dove si sono registrati fino a 190 decessi riconducibili alla Malattia da Virus Ebola (EVD, Ebola Virus Disease), o Febbre Emorragica da Virus Ebola. Fino alla fine di marzo 2015 nella contea di Lofa sono stati registrati circa 1525 casi di bambini o bambine direttamente colpiti da EVD. Il progetto metterà a disposizione delle comunità strumenti di discussione, mediazione e sensibilizzazione e fornirà supporto psico-sociale ai sopravvissuti da EVD, alle loro famiglie e alle loro comunità, con particolare attenzione ai bambini e alle bambine coinvolti. L’obiettivo è di ridurre la discriminazione e promuovere il reinserimento sociale nelle aree rurali del distretto di Quardu-Gbondi.

Plan International Liberia opera dal 1982 a Lofa, dove ha una propria sede distaccata.