Durante una conferenza di Plan International Indonesia Dewi racconta la sua storia: da bambina adottata a distanza a dottoressa in medicina.
Durante una conferenza di Plan International Indonesia Dewi racconta la sua storia: da bambina adottata a distanza a dottoressa in medicina. © Plan International

Storie di bambini adottati a distanza

Come il sostegno a distanza ha cambiato le loro vite

Grazie al lavoro di Plan International sono innumerevoli le storie di bambini adottati a distanza che hanno trovato un lieto fine, con l'apertura di un'attività locale o il raggiungimento di una laurea o di una posizione lavorativa a lungo inseguita.

Sogni e speranze di bambini e bambine divenute realtà nel corso degli anni, con pazienza e grande volontà, a dimostrazione dell'importanza e della concreta efficacia delle adozioni a distanza e dell'opera quotidiana attuata sul campo da Plan International, che in quasi 80 anni ha donato un futuro a centinaia di migliaia di bambini.

Storie di successo che testimoniano la gioia e l'impegno profuso dal momento del sostegno a distanza, ma anche le difficoltà incontrate da bambini oggi diventati adulti, che ci raccontano il loro passato mostrando orgogliosamente il loro presente e gli obiettivi raggiunti grazie ai sostenitori a distanza di Plan International.

Luceli: da bambina sostenuta a giovane imprenditrice

Luceli è una giovane ragazza di El Salvador sostenuta fino all'età di 18 anni. Grazie agli aiuti del sostegno a distanza è riuscita a terminare gli studi, completando il liceo e partecipando ad un corso di cucina professionale che Plan International stava organizzando a Santa Tecla.

Per merito del corso e degli insegnamenti ricevuti, Luceli è riuscita ad aprire una sua attività, una piccola panetteria, dando lavoro ad altre persone e contribuendo a migliorare l'economia locale, permettendo alla comunità di acquistare pane ad un prezzo accessibile a tutti.

Luceli ha ora tanti obiettivi per il suo futuro: far crescere la propria attività poco per volta e, con i soldi guadagnati, continuare a studiare. Grazie al suo lavoro, Luceli potrà così ultimare il corso di cucina professionale e iscriversi ad un corso di inglese, migliorando la propria panetteria e aiutando i fratellini a completare il proprio percorso di studi.

Per Luceli il sogno nel cassetto è però un altro: insegnare il suo lavoro a tanti altri giovani volenterosi e contribuire così alla nascita di molte altre panetterie, rendendo sensibilmente migliore la vita della sua comunità.

La storia di Dewi, Dottoressa grazie a Plan International

Dewi è cresciuta con la propria famiglia a Bogor, una città dell'Indonesia che rappresenta anche una delle aree operative di Plan International. Dewi ha potuto così prendere parte alle attività riservate ai bambini dell'area e studiare per costruirsi un futuro più sicuro, per lei e la sua famiglia.

Cinque anni fa, Dewi ha così viaggiato per migliaia di chilometri per lavorare come Dottore al villaggio di Tana Toa, all'interno dell'unica struttura medica presente.

"Amo aiutare e assistere le persone in questo villaggio. Anche se il villaggio è molto lontano, qui mi sento a casa, perchè tutti gli abitanti mi considerano ormai come parte della loro famiglia. Ho imparato molto grazie alle attività di Plan International, soprattutto come costruire la fiducia in se stessi", ha detto Dewi.

Vivere lontano da casa non è una novità per Dewi: terminati gli studi a Bogor, ha dovuto lasciare la famiglia per continuare per sei anni gli studi alla Scuola di Medicina dell'Università di Diponegoro.

La ferma volontà, la fatica e l'impegno, studiando ogni giorno senza mai scoraggiarsi, hanno permesso a Dewi di raggiungere il suo grande sogno: diventare un medico.

Shamol, l'esperto del mondo digitale che lotta per la registrazione delle nascite

A soli 20 anni Shamol è un giovane e ambizioso imprenditore nel mondo digitale.

La sua storia inizia nel distretto di Gazipur, a 40 chilometri di distanza dalla capitale Dhaka, dove Shamol impara ad usare il computer e internet durante i numerosi gruppi di supporto per bambini organizzati da Plan International.

Shamol si interessa da subito anche ai diritti dei bambini ed alle norme sulla tutela dei minori: comincia a pubblicare articoli sull'argomento sui giornali locali e in seguito partecipa entusiasticamente alla campagna di Plan International a favore della registrazione delle nascite, aiutando le persone nella compilazione dei moduli necessari, un servizio che oggi offre professionalmente, assieme allo sviluppo di siti web.

Grazie al suo lavoro, Shamol ha contribuito significativamente a raggiungere il 100% di nascite registrate nella sua area, aiutando oltre 1500 bambini ad ottenere il proprio certificato di nascita.

"Shamol è il primo Imprenditore Digitale nel distretto di Gazipur", ha annunciato Nurul Islam, Vice-Commissario del distretto di Gazipur, durante una fiera sull'innovazione digitale nell'aprile 2014. Ma Shamol non vuole fermarsi qui e guarda al futuro: "Sono grato a Plan International perchè mi ha aiutato a comprendere i diritti dei bambini e a capire come far sentire le nostre voci, come dialogare con le persone ed essere un buon giocatore di squadra". (*)

La storia di Shamol è oggi di forte ispirazione per un grande numero di giovani e di bambini sostenuti a distanza che stanno muovendo i propri passi nel mondo dello studio e del lavoro.


(*) "Gazipur's First Digital Enterpreneur", Biploby Rani Dey Roy, Communications Coordinator Plan International Bangladesh.