©Plan/Edward Kojonen

Prima le bambine!

In molti Paesi in via di sviluppo nascere bambina è un handicap. Le bambine sono lese nei loro diritti umani fin dalla nascita: vivono nella povertà, non hanno accesso all'istruzione, sono malnutrite. Eppure, se vengono istruite, sono in grado di migliorare significativamente la qualità della loro vita, della loro famiglia e della comunità.

Le bambine che vivono nelle regioni più povere del mondo sono le persone più svantaggiate del pianeta. Vivono nella povertà, non hanno accesso all'istruzione, sono malnutrite. Tutto ciò perché sono giovani e femmine.
Eppure, molti studi dimostrano che quando si investe nelle ragazze, tutto il mondo ne trae beneficio. Se una bambina ha cibo a sufficienza, un ambiente sicuro, accesso all'istruzione, lei lavorerà per elevare lo standard di vita suo, della sua famiglia e della sua comunità. E a suo tempo, può anche rafforzare l'economia del suo Paese.

Lo sai che?

  • il 70% del miliardo di persone che vivono in estrema povertà sono donne e bambine
  • le bambine sono tre volte più a rischio di malnutrizione dei maschietti
  • al mondo, 62 milioni di bambine non possono frequentare la scuola elementare o secondaria

Bisogna quindi urgentemente lottare per i diritti delle bambine. Nelle regioni più povere del mondo, le ragazze devono affrontare una doppia discriminazione e barriere uniche per sopravvivere e crescere, solo perché sono giovani e femmine.

Ma quando le bambine hanno garantiti i loro diritti umani, una volta adulte saranno:

  • sei volte meno a rischio di subire un matrimonio prematuro
  • avranno meno figli e li cureranno di più
  • aumenteranno il loro reddito del 25%

Investire nelle bambine è la chiave per eliminare la povertà e creare un mondo più giusto e sicuro per tutti noi. Quando le bambine sono istruite, in buona salute e informate, hanno la forza di uscire loro stesse, far uscire i loro figli e la comunità in cui vivono, dalla povertà.


Per ogni anno in più che una bambina passa a scuola il suo reddito aumenta dal 15 al 25%.

Se il 10% in più di bambine andasse a scuola, il prodotto interno lordo del loro Paese crescerebbe circa del 3%.

Dai potere ad una bambina e lei cambierà in meglio il mondo che la circonda.

 

Interessante? Condividi: