Adozioni a distanza sicure parte 2

Adozioni a distanza sicure, seconda parte della guida di Plan Italia

Qualora, seguendo le indicazioni della prima parte della nostra guida sulle adozioni a distanza sicure, l’organizzazione sia risultata sufficientemente trasparente, ecco alcuni ulteriori controlli da effettuare nella scelta dell’organizzazione umanitaria giusta.

Canali di donazione – il versamento della donazione deve avvenire per canali tracciabili (ad esempio il bonifico bancario, la carta di credito o il bollettino postale) e il beneficiario del versamento deve essere l’organizzazione stessa. Da evitare assolutamente ogni forma di versamento in contanti.

Riconoscimenti internazionali – un riconoscimento internazionale dell’organizzazione benefica alla quale affidarsi per adozioni a distanza sicure non è fondamentale, ma è un elemento che va ad aggiungersi agli altri, per avere la certezza di dialogare con un’organizzazione professionale ed efficiente.

Plan è stata recentemente riconosciuta tra le migliori 100 ONG a livello mondiale nella classifica stilata da Global Journal, magazine di riferimento nel settore no profit. Seguite il link per leggere l’approfondimento.

Impiego di testimonial – il volto del VIP, per quanto simpatico, affascinante o vicino al nostro gusto personale non è da ritenersi di alcuna garanzia. Si può riporre la fiducia in una sola testimonianza: quella di chi ha beneficiato o sta beneficiando dei programmi di sostegno a distanza.

Le prime e più importanti testimonial di Plan sono le ex bambine e le ex ragazze del sostegno a distanza che, grazie ai donatori e al lavoro di Plan, oggi, divenute adulte, possono contare su un’istruzione e sulla possibilità di emanciparsi da una condizione nella quale è a rischio la dignità umana, la salute o anche la vita.

L’opinione degli utenti del web – questo controllo è da fare con grande attenzione e i suoi risultati sono da prendere con il più ampio beneficio del dubbio. Effettuare una ricerca approfondita nel web può aiutarci a capire se il nome dell’organizzazione è associato a truffe o altri raggiri. Per evitare giudizi affrettati, però, bisogna leggere tra le righe di ciò che viene scritto. L’eventuale accusa da parte dell’utente del web deve essere credibile e circostanziata e non semplicemente frutto di uno sfogo. Inoltre, è bene prendere in considerazione la questione solo quando la segnalazione trova più di un riscontro.

L’informazione è un momento importante e un passaggio legittimo per tutti coloro che vogliono destinare bene i propri aiuti economici. Non mancate, dunque, di contattare l’organizzazione umanitaria per sciogliere ogni remora. L’ultimo e più importante riscontro per scegliere le adozioni a distanza più sicure, è nella voce e negli occhi di chi se ne occupa.

Per questo, le porte della sede di Plan Italia sono sempre aperte a tutti coloro che vogliono conoscere da vicino il mondo del nostro sostegno a distanza attraverso l’esperienza dei responsabili e dei volontari dell’organizzazione.